mercoledì 15 gennaio 2014

Violet Soul by... Lana Del Rey.

Buona sera, lettori. Forse, vista l’ora, dovrei dire “buone notte” XD ma questo post non era per niente pensato, oggi. Tuttavia, girovagando per il web, ho trovato una cosuccia che mi ha fatto subito pensare a Violet Soul, perciò eccomi qui.
Non mi perdo troppo chiacchiere, non essendo proprio presto, perciò vi lascio di seguito un video – una canzone che, per quanto mi riguarda, rispecchia perfettamente la trama del mio romanzo – e di seguito la traduzione.
Se vi va, fatemi sapere cosa ne pensate! :)
Alla prossima! Un bacio a tutti :*



Dark Paradise – Paradisco oscuro.


Tutti i miei amici mi dicono che dovrei andare avanti.
Sono sdraiata sull’oceano, cantando la tua canzone.
Ah, è così che tu la canti…
Amarti per sempre, non può essere sbagliato.
Anche se non sei qui, non proverò a voltare pagina.
Ah, è così che io e te la suoniamo…

E non c’è rimedio, il ricordo del tuo viso resta
come una melodia, non abbandonerà la mia testa.
La tua anima mi sta ossessionando e mi dice
che tutto va bene,
ma preferirei essere morta.

Ogni volta che chiudo i miei occhi,
vedo come un paradiso oscuro.
Nessuno è comparabile a te.
Ho paura che tu non aspetterai dall’altro lato.
Ogni volta che chiudo i miei occhi,
vedo come un paradiso oscuro.
Nessuno è comparabile a te.
Ho paura che tu non aspetterai dall’altro lato.

Tutti i miei amici mi chiedono come faccio ad esser forte.
Gli dico che, quando trovi il vero amore, rimane per sempre.
Ah, ecco perché rimango qui…

E non c’è rimedio, il ricordo del tuo viso resta
come una melodia, non abbandonerà la mia testa.
La tua anima mi sta ossessionando e mi dice
che tutto va bene,
ma preferirei essere morta.

Ogni volta che chiudo i miei occhi,
vedo come un paradiso oscuro.
Nessuno è comparabile a te.
Ho paura che tu non aspetterai dall’altro lato.
Ogni volta che chiudo i miei occhi,
vedo come un paradiso oscuro.
Nessuno è comparabile a te.

Ma non ci sei, se non nei miei sogni stanotte.
Non voglio svegliarmi stanotte.
Non voglio svegliarmi stanotte.

Non c'è alcun sollievo, ti vedo nel mio sonno,
e tutti mi danno fretta, ma riesco a sentirti mentre mi tocchi.
Non c’è liberazione, ti sento nei miei sogni,
e dico a me stessa che sto bene.

Ogni volta che chiudo i miei occhi,
vedo come un paradiso oscuro.
Nessuno è comparabile a te.
Ho paura che tu non aspetterai dall’altro lato.
Ogni volta che chiudo i miei occhi,
vedo come un paradiso oscuro.
Nessuno è comparabile a te.

Ma non ci sei, se non nei miei sogni stanotte.
Non voglio svegliarmi stanotte.
Non voglio svegliarmi stanotte.

Nessun commento:

Posta un commento